HOME PROFILO SERVIZI & PRESTAZIONI CONTATTI
 

Specializzazioni OTCT - Chirurgia percutanea del piede

Il piede dell’uomo è una meraviglia della meccanica:  comportandosi come una leva avvolta su se stessa in senso longitudinale, esso consente al nostro corpo di adattarsi alle diverse conformazioni del suolo, mantenendo sia una funzione propulsiva sia la  capacità di  ammortizzare gli urti. Costituito da 26 ossa, 33 articolazioni ed oltre 100 fra tendini, muscoli e legamenti, in una giornata  il nostro piede sopporta camminando, una forza equivalente a diverse tonnellate di peso, risultando per questo più soggetti ad ingiurie rispetto alle altre parti del corpo. Pertanto è facile immaginare come una modifica dell'appoggio del piede comporti una grave variazione nella distribuzione del peso: alluce valgo o alluce rigido, sovraccarico delle teste metatarsali, piede cavo, piede piatto, piede pronato, dita a martello sono alcune delle patologie più frequenti che possono causare grave difficoltà della deambulazione.

chirurgia percutanea piede alluce 1 chirurgia percutanea piede alluce 2

Negli ultimi anni le tecniche chirurgiche hanno rivolto sempre più la loro attenzione verso 2 elementi: quello funzionale (il paziente infatti deve essere edotto che l'intervento non viene eseguito per un fine estetico, ma biomeccanico) e quello mini-invasivo ( cioè tecniche sempre più rispettose dei tessuti corporei e con "incisioni" più piccole laddove possibile).

A tal fine la tecnica percutanea elaborata inizialmente in Spagna, ma presto diffusa in Europa e nel mondo, risponde appieno ad entrambe le esigenze. In pratica consiste nel correggere la deformità applicando attraverso 3 o 4 forellini praticati nella cute, e sotto controllo radiografico diretto, delle minifrese appositamente disegnate in modo da poter asportare la prominenza metatarsale (l'esostosi tanto sgradita a causa dei fastidi che comporta nell'indossare delle scarpe più strette...) e praticare osteotomie correttive della falange. Nei casi più complessi si possono eventualmente applicare dei fili metallici (detti fili di kirschner) che poi saranno rimossi dopo 20/30 giorni senza bisogno di altra anestesia. Con tale tecnica  non si prevedono incisioni e cicatrici cutanee, si ha il vantaggio di tempi di recupero più brevi rispetto alla chirurgia tradizionale, minor dolore nel periodo post-operatorio e minori complicanze infettive e vascolari.

INTERVENTO CORRETTIVO PER ALLUCE VALGO CON TECNICA PERCUTANEA

Quadro clinico ed Asportazione della esostosi con fresa ad alta velocitÓ

alluce valgo quadro clinico alluce valgo

Controllo radiografico dopo asportazione esostosi

alluce valgo

Osteotomia della testa del metatarso e della base della 1^ falange

alluce valgo osteotomia

Controlli radiografici delle osteotomie

alluce valgo quadro clinico alluce valgo

Controllo radiografico finale dopo correzione

alluce valgo quadro clinico
 
 
Orthopedic Traumal Center Tuscany - P.IVA 00319680518
Copyright © 2010 - Euroinformatica srl